Aforismi Epicuro

14 dicembre 2008 alle 16:04 Stampa Invia email commenta!

– Di tutte le cose che la saggezza procura per ottenere un’esistenza felice, la più grande è l’amicizia.

– Se gli dèi esaudissero le preghiere degli uomini, l’umanità verrebbe dissolta a causa di tutti i mali che gli uomini si invocano l’un l’altro.

– L’uomo sereno procura serenità a sé e agli altri.

– Né la ricchezza più grande, né l’ammirazione delle folle, né altra cosa che dipenda da cause indefinite sono in grado di sciogliere il turbamento dell’animo e di procurare vera gioia.

– Di tutte le cose che la saggezza procura per ottenere un’esistenza felice, la più grande è l’amicizia.

– Se gli dèi esaudissero le preghiere degli uomini, l’umanità verrebbe dissolta a causa di tutti i mali che gli uomini si invocano l’un l’altro.

– Nasciamo una sola volta, due non è concesso; tu, che non sei padrone del tuo domani, rinvii l’occasione di oggi; così la vita se ne va nell’attesa, e ciascuno di noi giunge alla morte senza pace.

– Occorre convincersi che il discorso lungo e il discorso breve arrivano al medesimo fine.

– Nessuno, vedendo il male, lo preferisce, ma ne rimane ingannato, parendogli un bene rispetto al male peggiore.

– Il divieto non significa necessariamente astensione, ma la pratica sotto forma di trasgressione.

– Non abbiamo tanto bisogno degli amici quanto della consapevolezza che  ce ne potremo servire al momento del bisogno.

– Niente basta a chi non basta ciò che è sufficiente.

– Non bisogna rovinare il bene presente col desiderio di ciò che non si ha, ma occorre riflettere che anche ciò che si ha lo si è desiderato.

– Un tempo limitato contiene la stessa quantità di piacere del tempo illimitato, se i piaceri vengono calcolati con saggezza.

– In generale la giustizia è uguale per tutti, perché è utile nei rapporti sociali; ma in casi particolari, e a seconda dei luoghi e delle condizioni, risulta che la stessa cosa non è giusta per tutti.

– Non è apprezzabile chi è troppo facile all’amicizia né chi troppo vi esita; per amore dell’amicizia bisogna anche rischiare il proprio amore.

– La stessa idea che ci rassicura che il male non è eterno e neppure durevole, riconosce che nel limite di tempo della vita la maggior sicurezza è data dall’amicizia.

– Tutti quei desideri che se non sono soddisfatti non portano dolore non sono necessari; e il loro impulso si dissolve facilmente quando sono indirizzati verso cose difficili da ottenersi o tali da essere dannose.

– Ogni amicizia è desiderabile di per se stessa, anche se ha preso origine dall’utilità.

– E’ sciocco chiedere agli dei ciò che possiamo ottenere da soli.

– La felicità rende uguali agli dei.

– Se si elimina il vedersi, il parlarsi e lo stare insieme, si dissolve la passione amorosa.

– Il diritto secondo natura è il patto dell’utilità che consiste nel non fare alcun danno né riceverlo.

Comments are closed.