Aforismi Newton

14 dicembre 2008 alle 15:51 Stampa Invia email commenta!

– Gli errori non sono dell’arte, ma degli artefici.

– Non so come il mondo potrà giudicarmi ma a me sembra soltanto di essere un bambino che gioca sulla spiaggia, e di essermi divertito a trovare ogni tanto un sasso o una conchiglia più bella del solito, mentre l’oceano della verità giaceva insondato davanti a me.

– Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo è un oceano!

– Quello che sale deve anche scendere.

– Posso misurare il moto dei corpi, non l’umana follia.

– Non so come apparirò al mondo. Mi sembra soltanto di essere stato un bambino che gioca sulla spiaggia, e di essermi divertito a trovare ogni tanto un sasso o una conchiglia più bella del solito, mentre l’oceano della verità giaceva insondato davanti a me.

– La verità si ritrova sempre nella semplicità, mai nella confusione.

– Se ho visto più lontano, è perché stavo sulle spalle di giganti.

– Non credo che l’universo si possa spiegare solo con cause naturali, e sono costretto a imputarlo alla saggezza e all’ingegnosità di un essere intelligente.

– Se ho fatto qualche scoperta di valore, ciò è dovuto più ad un’attenzione paziente che a qualsiasi altro talento.

– Non possiamo sapere cosa ci potrà accadere nello strano intreccio della vita. Noi però possiamo decidere cosa deve accadere dentro di noi, come possiamo affrontare le cose, e quale decisione prendere, e in fin dei conti è ciò che veramente conta.

– Le persone dimenticano con che velocità hai fatto un lavoro ma ricordano perfettamente quanto bene lo hai fatto.

Comments are closed.